BUSINESS – Contratto di rete: Pastanet, obiettivo delle aziende...

MADE IN ITALY – Vino Lugana Doc: appello produttori...

17 novembre 2014 Comments (0) News

COMMERCIO ESTERO – Assocamerestero: gli Usa trainano il Made in Italy

A settembre, l’export nei mercati extra-UE traina le vendite (+ 3,3% rispetto ad agosto), grazie soprattutto al mercato statunitense (+13,3%). Tra i settori, forte surplus dei macchinari nei primi nove mesi dell’anno (36,8 miliardi di euro)

Decisa virata in territorio positivo per l’export italiano a settembre (+ 7,4% rispetto a settembre 2013), grazie soprattutto alla forte ripresa delle vendite al di fuori dell’Unione Europea (+3,3% rispetto al mese precedente e addirittura +8,4% su base annua).

“Ancora una volta i risultati sui mercati Extra-UE sembrano compensare le deludenti performance sul fronte interno all’Unione. – sottolinea Gaetano Fausto Esposito, segretario generale di Assocamerestero, commentando i dati Istat sul commercio estero diffusi oggi – E verso questi Paesi, infatti, che si genera il maggior surplus dei conti con l’estero, pari nei primi nove mesi dell’anno a 16 miliardi di euro contro i 12 prodotti sul versante europeo. In particolare, il mercato statunitense rappresenta nell’Area il primo partner di riferimento, con un incremento delle nostre esportazioni del 13,3% nel solo mese di settembre, spinto probabilmente dall’indebolimento della moneta unica. Grazie a questi risultati, riusciamo inoltre ad arginare le perdite subite invece in Russia, pari al 10,1%, come contraccolpo della recente crisi Ucraina”.

Queste performance segnano la ripresa del ciclo degli investimenti, tanto che le vendite di beni strumentali registrano a settembre la crescita piu consistente (+11,6% su base annua e +5,6% rispetto ad agosto). Tra i settori, infatti, la meccanica – con un surplus di 36,8 miliardi di euro – spinge in attivo il saldo Made in Italy, dando un contributo complessivo pari al 60%.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.