CRISI – Povertà: Adiconsum, governo vari piano di contrasto...

DL COMPETITIVITA’ – Energia: Guidi firma i primi...

17 ottobre 2014 Comments (0) News

COMMERCIALISTI – Convegno Antiriciclaggio, dalla teoria alla pratica: Ziccardi, rischio di impegnare risorse per obblighi burocratici

Gli adempimenti di legge per i professionisti fiscali e tributari divengono ogni giorno piu onerosi, soprattutto in materia di antiriciclaggio. Abbiamo tutti sotto gli occhi l’esempio della recente richiesta di comunicazione della PEC dei professionisti da parte dell’Amministrazione Finanziaria, richiesta solo da qualche giorno rientrata perche – solo in ultima istanza – ritenuta ridondante. E’ il commento di Vito Ziccardi, amministratore delegato di Alavie a margine del workshop “Antiriclaggio, dalla teoria alla pratica” organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Commercialisti e l’Associazione Sindacale dei Commercialisti del Lazio a Roma.

“Il rischio e che gran parte delle risorse degli studi vengano impegnate ad esaurire gli obblighi burocratici, a discapito delle attivita inerenti ai clienti – prosegue Ziccardi – Dall’altra parte, secondo il recente Rapporto 2013 di Bankitalia, solo il 4% delle segnalazioni complessive di operazioni sospette arriva dai professionisti. Significa che c’e ancora tanto lavoro da fare”.

“Crediamo che la chiave di volta sia nella semplificazione – conclude Ziccardi – E’ necessario mettere in campo tecnologie, competenze e risorse adeguate per gestire la complessita di una normativa tanto controversa, che richiede continui adeguamenti, sia sul fronte nazionale che, di riflesso, su quello internazionale. Questo pero implica necessariamente anche una nuova apertura e flessibilita da parte dei commercialisti”.

Secondo un’indagine[1] condotta da Alavie nel 2013, nel nostro Paese manca ancora una cultura della formazione continua tra i professionisti: il 75% di essi ha dichiarato di non fare formazione e solo il 3% adotta, per esempio, misure di controllo in tema di antiriciclaggio. “Gli eccellenti riscontri dei workshop che stiamo organizzando per la penisola insieme all’Associazione Nazionale dei Commercialisti ci incoraggia a pensare che questa tendenza possa essere modificata in un futuro non troppo lontano”, commenta Ziccardi.

[1] Indagine realizzata da Alavie su un panel di 600 consulenti fiscali e tributari nel corso del 2013

Alavie e la prima societa italiana strutturata per offrire la gestione completa della conformita normativa a professionisti ed aziende. Da oltre 20 anni, una capillare rete di consulenti e piattaforme tecnologiche proprietarie costantemente aggiornate, garantiscono ai clienti di Alavie servizi per l’adozione e l’applicazione delle normative di certificazione, modello 231, privacy, sicurezza, antiriciclaggio in maniera continuativa con un’unica interfaccia. Professionisti ed aziende possono cosi concentrarsi sulle priorita del loro core business, delegando ai consulenti l’intera gestione della conformita normativa.
Anche attraverso il proprio blog Alavie fornisce ai professionisti due strumenti concreti per essere sempre aggiornati sullo scenario normativo italiano, gli organismi e le implicazioni per il mondo dei professionisti e delle aziende, fornendo spunti di discussione su tematiche professionalmente rilevanti e uno stimolo al confronto con i colleghi.
Nel 2013 Alavie ha erogato oltre 15.000 ore di consulenza, piu di 1.500 ore di formazione in aula e 4.000 ore di e-learning.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.