CREDITO – Lavoratori autonomi: Retefin lancia un prodotto studiato...

FISCO – Agenzia Entrate: è possibile applicare una somma...

1 febbraio 2011 Comments (0) News

SANITA’ – Certificati medici online: da oggi, 1° febbraio, scattano le multe previste dalla legge

Secondo i dati Inps forniti dal Ministero della Pubblica amministrazione e dell’innovazione, a dieci mesi dall’avvio del nuovo sistema telematico, sono stati complessivamente inviati online quasi 4 milioni di documenti, di cui circa 400mila solo nell’ultima settima con un flusso medio giornaliero a regime che si va attestando su un valore medio di oltre 70mila.

Per il ministro Renato Brunetta, il “sistema e ormai a regime” assicurando, pero, “un attento monitoraggio circa le procedure e i meccanismi di applicazione di quanto previsto, cosi da evitare il rischio di ingiustificati atteggiamenti punitivi” ( in alcuni casi, per il medico che non segue la nuova procedura e previsto addirittura il licenziamento) con la prospettiva di mettere a punto “una apposita circolare interpretativa” dell’applicazione del nuovo sistema che ha ricevuto contestazioni da parte dei sindacati dei medici. Il ministro si e detto soddisfatto per i risultati raggiunti finora perche “questo dato – ha precisato Brunetta – ci porta ad un livello di eccellenza in Europa per quanto riguarda i processi di digitalizzazione nel settore della sanita e ci induce a guardare con ottimismo ai prossimi passi da compiere”.

Il nuovo sistema di invio online dei certificati medici porta significativi vantaggi sia per i cittadini-pazienti che evitano inutili pratiche burocratiche (i lavoratori dipendenti inviano ogni anno oltre 50 milioni di certificati medici), sia per i medici che possono risparmiare tempo e denaro grazie alle tecnologie Ict dalle ricette ai certificati di malattia digitali, dal fascicolo sanitario elettronico alle prenotazioni di prestazioni con pagamenti e refertazione digitale, alla telemedicina. Un sistema che fara risparmiare piu di 12 miliardi di euro (pari a quasi il 12% dell’intera spesa del Servizio sanitario nazionale).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.