RIQUALIFICAZIONE – Un ex fienile dall’animo urban-chic: il...

LAVORO – Ricerca: Columbo (Technical Hunters), i profili tecnici...

2 dicembre 2014 Comments Off on BUSINESS – Wine2Wine: al via il 3 dicembre il forum dedicato al vino (Veronafiere) News

BUSINESS – Wine2Wine: al via il 3 dicembre il forum dedicato al vino (Veronafiere)

Al via domani mercoledi 3 dicembre il primo appuntamento di networking del settore vitivinicolo con convegni, incontri formativi, case history di cantine italiane ed internazionali e importanti opportunita di contatto commerciale.
Il progetto b2b di Veronafiere-Vinitaly, in collaborazione con Federvini ed Unione Italiana Vini, propone contenuti specifici e strumenti operativi focalizzati sul business del vino anziche sul prodotto.

“La capacita di intercettare e interpretare i cambiamenti nel mondo del vino e la base per costruire un vantaggio competitivo per ogni produttore. In un contesto di mercato sempre piu articolato – evidenzia Ettore Riello, presidente della Fiera di Verona, introducendo il progetto di Veronafiere -, e indispensabile un nuovo modo di osservare e costruire il proprio business”. Questa e la motivazione che ha spinto Veronafiere-Vinitaly, insieme alle importanti associazioni di settore Federvini ed Unione Italiana Vini, a mettere in scena il 3 e 4 dicembre il format wine2wine (www.wine2wine.net): la nuova piattaforma di formazione, networking, aggiornamento e condivisione dedicata al vino e a tutto cio che ruota attorno al suo mercato. Ad aprire i lavori (mercoledi 3 ore 9, Sala Vivaldi – Palaexpo Veronafiere) con il forum “Il settore vitivinicolo di oggi e di domani” sono proprio il Presidente di Unione Italiana Vini, Domenico Zonin e quello di Federvini, Sandro Boscaini, insieme a Ian D’Agata di Vinitaly International Academy e Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere.
riello_e_mantovani_2“Essere al servizio degli imprenditori del vino significa impegnarsi ad offrire strumenti di confronto per gestire al meglio dinamiche finanziarie, scenari di mercato, contesti politici, normative e strumenti di comunicazione e marketing che impongono alle imprese sempre crescenti capacita di attenzione, monitoraggio e cultura – spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere (a destra nella foto con Ettore Riello). Per questo motivo Veronafiere-Vinitaly ha voluto integrare l’offerta dedicata alla filiera vitivinicola con uno strumento innovativo, un forum b2b unico nel suo genere con 26 seminari, 6 tematiche fondamentali – internazionalizzazione, normativa, scenari di mercato, amministrazione e finanza, marketing e comunicazione, special workshop – e oltre 80 speaker italiani ed internazionali”.
Il programma di mercoledi, complessivo di dieci incontri organizzati tra le 9 e le 17, include tre importanti appuntamenti sui temi internazionalizzazione, export ed Expo 2015: dalle 11.30 alle 12.30 Judy Chan di Grace Vineyard, Yang Lu di Shangri-La Hotels, Sunny Zhang di Pinor Sommeliers e Yanni Wu del Shanghai Morning Post Readers Club si interrogano su “I nuovi volti del mercato cinese” – modera Stivie Kim di Vinitaly International -; dalle 14.30 fino alle 15.30 Ian D’Agata di Vinitaly International Academy modera invece il convegno “3 nazioni per 3 visioni: Cina, Usa, Italia all’Expo 2015” con Mitchell Davis della James Beard Foundation, Stivie Kim, Cesare Vaciago per il Padiglione Italia e Richerd Wei del Shanghai Post per l’Expo; infine, alle ore 17 in chiusura della prima giornata, il forum “Il vino a Expo 2015” con Gianni Bruno, Brand Manager di Vinitaly, Giovanni Mantovani, DG Veronafiere, il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e l’architetto Italo Rota ideatore del progetto per il Padiglione del Vino.
Negli spazi del Palaexpo, oltre ai meeting, e organizzata un’esclusiva area espositiva che ospita selezionate aziende fornitrici di prodotti e servizi per le aziende vitivinicole, dove i partecipanti hanno la possibilita di incontrare potenziali partner strategici per risolvere criticita e creare nuove opportunita in un mercato sempre piu complesso e competitivo.

Comments are closed.