FORMAZIONE – Trader: Larry Williams a Milano il 6...

IMPRESE – Keller: Il Mise presenta reclamo contro il...

26 novembre 2014 Comments Off on BUONI PASTO – Ok Governo: aumento a 7 euro valore esentasse, più consumi, meno evasione fiscale News

BUONI PASTO – Ok Governo: aumento a 7 euro valore esentasse, più consumi, meno evasione fiscale

E’ stato approvato l’ emendamento alla manovra presentato dal deputato Pd Marco Causi, che prevede l’innalzamento del valore esentasse dei buoni pasto elettronici dagli attuali 5,29 euro a 7 euro. “Esprimiamo soddisfazione e ringraziamo il Governo per l’accoglimento dell’emendamento del Pd che aumenta a 7 euro la deducibilita fiscale dei buoni pasto giornalieri che le imprese corrispondono ai lavoratori”. E’ il commento di Marco Causi, capogruppo Pd in Commissione Finanze a Montecitorio e primo firmatario dell’emendamento. “Si tratta – ha aggiunto – di un intervento che portera con certezza piu consumi e meno evasione fiscale. La soglia esentasse dei buoni pasto era ferma da quindici anni a 5,29 euro. L’aumento di 1,71 euro al giorno equivale a circa 400 euro all’anno in piu di reddito netto disponibile per la spesa alimentare di ogni lavoratore beneficiario. Si tratta di 2,3 milioni di lavoratori, e quindi di una misura che si intreccia in modo coerente all’obiettivo prioritario del Governo di sostenere la domanda interna di consumi. Le stime indicano un aumento potenziale di 500 milioni di consumi alimentari, con un impatto positivo, anche sul piano occupazionale, per il settore del commercio e dei pubblici esercizi”.

“E’ poi da sottolineare – conclude Causi – la novita che l’aumento e corrisposto solo per i buoni pasto forniti tramite una carta elettronica. Questa scelta comporta l’eliminazione di alcune aree di elusione ed evasione collegate ai tradizionali ticket cartacei. Noi abbiamo stimato che la riduzione dell’evasione Iva, Ires e Irap sulla spesa aggiuntiva attivata da questo intervento potra fare emergere circa 24 milioni di euro di gettito aggiuntivo, innestando cosi un vero e proprio circolo virtuoso fra aumento dei consumi e aumento del gettito fiscale”.

sergio1“E’ una conquista importante per tutta l’economia, che puo realmente contribuire a rilanciare i consumi, creando effetti positivi sul potere d’acquisto delle famiglie e maggior efficienza e trasparenza del servizio” commenta Sergio Satriano Managing director di Sodexo Benefits&Rewards Service.

Concretamente? “Parliamo di circa 34 euro in piu a mese di reddito netto disponibile per ogni lavoratore, con buono pasto elettronico, per la spesa alimentare, considerando l’incremento di 1,71 euro sui vecchi 5,29 euro. Ma non solo. L’approvazione relativa al buono pasto elettronico pone le basi per una fondamentale digitalizzazione del mercato in grado di rendere il servizio ancor piu sicuro e efficiente per tutti gli attori coinvolti. Per questo Sodexo e da sempre in prima linea per promuovere e sostenere questo trend innovativo.” continua Satriano.

Nello studio realizzato da Sodexo e Universita Bocconi di Milano sono stati calcolati, gli effetti di ammortizzatore della crisi del sistema dei buono pasto, che garantisce al lavoratore (su un buono pasto da 5,29) un potere d’acquisto superiore del 1,7%.
Con l’approvazione della norma che porta a 7 euro la deducibilita per i buoni elettronici, l’incidenza del valore del buono sul reddito disponibile dei dipendenti passa dal 6,6% al 9%, e nel Mezzogiorno e addirittura superiore al 10%.

“Gli effetti positivi potrebbero subire ulteriori amplificazioni se, oltre al valore esentasse, il sistema del buono pasto venisse applicato a tutti i lavoratori aventi potenzialmente diritto” spiega Sergio Satriano. Si tratta di un benefit efficace che consente una serie evidente di vantaggi sia all’azienda, sia al dipendente: aumenta il salario netto, non grava sull’imponibile e per l’azienda ed e deducibile al 100%. Nonostante questo ha ancora un indice di penetrazione basso rispetto al suo potenziale: circa 20% sul totale mercato. Di conseguenza anche il giro d’affari annuale diretto potrebbe aumentare in maniera considerevole, creando un effetto traino per l’intera economia.”

Lo sconto fiscale sul buono pasto elettronico sostiene inoltre una visione fortemente orientata al futuro, in ottica semplificazione e ottimizzazione. L’innovazione tecnologica e infatti un fattore determinante per perfezionare questo sistema virtuoso rendendolo totalmente tracciabile, sicuro e semplificandone il processo gestionale a tutti i livelli, contribuendo a renderlo ancor piu un vero e proprio volano per l’economia.

Comments are closed.