UE – Scajola: adempienti su mercato elettrico Sardegna

COMMERCIO – Crollo dell’alimentare, a marzo -5,6%

21 maggio 2009 Comments (0) Dalla home page

BANDI – Mipaaf: finanziamenti agricoltura biologica

Finanziamenti a progetti di sviluppo e per la promozione dell’agricoltura biologica

Due bandi per rafforzare il settore biologico con uno stanziamento di 2 milioni e 300mila euro.
Le associazioni di categoria, anche in partenariato con Enti pubblici, hanno 40 giorni di tempo a partire dal 12 maggio scorso per inviare la domanda e il relativo progetto
. Infatti, a Gazzetta Ufficiale del 12 maggio 2009 da comunicazione di due decreti del Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali a sostegno dell’agricoltura biologica.
Le attivita finanziabili riguardano il miglioramento della qualita del biologico (studi di mercato, ideazione e progettazione del prodotto, formazione dei produttori biologici, studi di fattibilita per migliorare le opportunita di vendita diretta dal produttore al consumatore) e la promozione dell’interprofessionalita (costituzione gruppi di lavoro, comitati tecnici, scambi di esperienze a livello nazionale ed internazionale, definizione di disciplinari o linee guida, azioni informative interne ed esterne).
Il primo bando prevede il finanziamento di iniziative finalizzate al miglioramento della qualita del prodotto biologico con uno stanziamento di euro 300.000,00. Tra le attivita previste, per le quali il decreto indica nel dettaglio modalita di presentazione e caratteristiche tecniche:studi di mercato; ideazione e progettazione del prodotto; formazione dei produttori biologici.
I progetti dovranno avere un importo non superiore a 250.000,00 euro, al netto di IVA, se dovuta. Il contributo concesso non puo essere superiore al 50% dell’importo complessivo del progetto. Sono ammessi a presentare i progetti le singole Associazioni di operatori o a carattere interprofessinale o loro aggregazioni, se operano esclusivamente nel settore biologico biodnamico; rappresentano almeno un comparto della filiera; abbiano una rappresentanza interregionale. Nell’ambito delle singole iniziative non potra essere prevista la concessione di pagamenti diretti ai singoli produttori di biologico. La realizzazione delle iniziative dovra essere completata entro dodici mesi dall’approvazione del progetto da parte della Commissione appositamente nominata.
Il secondo bando, con uno stanziamento di 2.000.000.00 euro, riguarda anch’esso iniziative per il miglioramento della qualita del prodotto biologico e per sostenere l’interprofessione, che garantisce la presenza di tutti gli attori del processo produttivo, di trasformazione e commercializzazione del prodotto. Sono ammesse a presentare i progetti le singole Associazioni di operatori o a carattere interprofessionale o loro aggregazioni, se: operano esclusivamente nell’ambito del settore biologico e/o biodinamico; rappresentano almeno un comparto della filiera, fatta eccezione per i progetti legati all’interprofessione, nel qual caso e necessario rappresentino tutti i comparti della filiera o almeno la produzione, la trasformazione e la distribuzione e hanno una rappresentanza interregionale di almeno quattro Regioni.
Per la valutazione dei progetti saranno considerati prioritari alcuni elementi, tra cui: il numero di operatori coinvolti; il numero di Regioni o Province autonome di provenienza delle produzioni; le relazioni dirette tra produttore e consumatore/utilizzatore finale; il coinvolgimento nelle azioni anche di prodotti tipici a denominazione; il coinvolgimento di soggetti interessati alla ristorazione collettiva e la pluralita dei prodotti trattati.

I progetti dovranno pervenire entro le ore 14,00 del quarantesimo giorno a decorrere dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale a: Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali – Dipartimento delle politiche di sviluppo economico e rurale – Segreteria, via XX settembre n. 20 –
00187 Roma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.