MADE IN ITALY-Mentor.FM: un’app gratuita come dj personale

MADE IN ITALY-MSG-4: lanciato con successo il satellite meteorologico...

20 luglio 2015 Comments Off on BANDI-Funder35: € 2,65 mln a disposizione delle organizzazioni culturali non profit composte da under 35 Dalla home page

BANDI-Funder35: € 2,65 mln a disposizione delle organizzazioni culturali non profit composte da under 35

Si è concluso il Bando Funder35, dedicato alle imprese culturali non profit composte da giovani al di sotto dei 35 anni. 2 milioni e 650 mila euro le risorse private a disposizione per sostenerle, accompagnarle e rafforzarle sia sul piano organizzativo che gestionale, premiando l’innovatività.

Sono 170 le proposte di progetto pervenute, in modo particolare dalle regioni Piemonte (25 proposte), Toscana (22), Lombardia (17), Sicilia (16), Puglia e Campania (14).

Grande la partecipazione anche sul web e sui social network: in meno di due mesi il sito dedicato all’iniziativa ha ottenuto quasi 50 mila visite, i video spot promozionali sono stati distribuiti in oltre 850 sale cinematografiche sul territorio nazionale ottenendo sul web in poche settimane più di 40 mila visualizzazioni.

Partirà ora il percorso di valutazione delle proposte ricevute che porterà, entro la fine dell’anno, alla selezione di una rosa di progetti. Iniziative che saranno sostenute con un contributo economico a fondo perduto e un’attività di accompagnamento, con un supporto formativo, una serie di facilitazioni e l’adesione e partecipazione alla “comunità di pratiche” di Funder35, che partirà dopo il processo di selezione e favorirà lo scambio di idee, modelli e prassi di successo.

Obiettivo del Bando è rendere sostenibili nel tempo le imprese culturali già attive e le loro attività.

Per la valutazione delle proposte ricevute si terrà particolarmente conto di aspetti come la capacità delle organizzazioni di rapportarsi con il proprio territorio, di recepire le migliori tendenze ed esperienze nazionali e internazionali, di introdurre nuove tecniche, di rinnovare nel tempo le proprie modalità di produzione, la competenza, le esperienze pregresse, i risultati conseguiti.

I territori coinvolti dal Bando sono le regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e Valle d’Aosta e le province di Bologna, Modena, Parma e Ravenna in Emilia Romagna, Pordenone e Udine in Friuli-Venezia Giulia, le province della Spezia e di Genova in Liguria, le province di Ascoli Piceno e Ancona nelle Marche, di Firenze, Livorno e Lucca in Toscana, le province di Belluno, Padova, Rovigo, Verona e Vicenza in Veneto.

Comments are closed.