PMI-FOCUS PMI: la IX edizione dedicata ai Fintech (Borsa...

LAVORO-Indagine retributiva AIB 2018: quanto pesano le competenze 4.0...

14 settembre 2018 Comments Off on AUTOMOTIVE-Sviluppare l’automotive con Edge Computing e 5G: all’I3P arriva il MEC Hackathon & Conference Dalla home page

AUTOMOTIVE-Sviluppare l’automotive con Edge Computing e 5G: all’I3P arriva il MEC Hackathon & Conference

Evolvere il settore automotive applicando l’Edge Computing e il 5G: con questo obiettivo l’Incubatore I3P del Politecnico di Torino il 18 e 19 settembre (Sala Agorà) si trasforma nel laboratorio delle applicazione del futuro con la prima edizione del “MEC Hackathon & Conference”. Due giorni di competizione e workshop pensati per tutti gli sviluppatori che intendono migliorare l’utilizzo del framework MEC (Multi-access Edge Computing), nato proprio per facilitare la creazione di applicazioni sempre migliori, sempre più veloci e in un modo sempre più semplice.

 

La prima parte del “MEC Hackathon & Conference” si terrà martedì 18 settembre dalle 9 alle 18, con lo svolgimento parallelo dell’hackathon e del workshop hands-on, con parte formativa e parte pratica a cura di esperti.

 

La partecipazione alla competizione è aperta a singoli e team che stanno lavorando ad un’applicazione MEC per il 5G con lo scopo di migliorare la vita a bordo delle automobili: potranno imparare ad utilizzare il framework MEC e le ETSI MEC APIs e sviluppare soluzioni di infotainment per automobili, soluzioni mobili on-car usando le tecnologie ETSI MEC, grazie agli esperti che saranno a disposizione per tutta la durata dell’evento. Non solo: i team potranno mettersi alla prova in una simulazione di caso reale, per supportare i tipici casi d’uso di veicolo connesso o a guida autonoma.
Durante i workshop del MEC Hackathon, Saguna offrirà un MEC Starter Kit, per l’utilizzo della loro piattaforma MEC durante la competizione permettendo agli sviluppatori di inserire facilmente le loro applicazioni sui server basati Intel messi a disposizione per l’hackathon. Intel invece offrirà il Network Edge Virtualization (NEV) SDK, per permettere agli sviluppatori di installare facilmente le loro applicazioni sui server basati Intel che verranno messi a disposizione nel corso dell’hackathon.

 

Mercoledì 19 settembre dalle 9 alle 13 si svolgerà invece la conferenza durante la quale saranno condivisi i risultati dell’hackathon, la presentazione di progetti attualmente in lavorazione e le opportunità che si aprono grazie all’utilizzo di questa nuova tecnologia. Nel corso della mattina interverranno: Paola Pisano, Assessore all’Innovazione della Città di Torino; Simone Mangiante, Vodafone; Riccardo Scopigno, Istituto Superiore Mario Boella; Tiankun Yang, Huawei; Miltiadis Filippou, INTEL.
I3P darà l’opportunità di avere consulenza e assistenza gratuita da parte dei tutor, mentre Intel offrirà ai partecipanti la possibilità di unirsi all’Intel® Network Builders Network Edge Ecosystem.

Ai team inoltre sarà offerta la possibilità di partecipare al gruppo di lavoro “Smart Road“, un pool di partner aziendali del settore automotive e tecnologico, università e centri di ricerca, coordinato dagli Assessorati all’Innovazione e alla Mobilità del Comune di Torino, al fine di proporre ed eventualmente implementare un’attività di testing in contesto urbano della propria soluzione sviluppata.

 

I3P

I3P è l’Incubatore d’imprese del Politecnico di Torino. È uno dei principali incubatori europei e sostiene startup fondate sia da ricercatori universitari che da imprenditori esterni.

Fondato nel 1999, è una società costituita da Politecnico di Torino, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino, Camera di Commercio di Torino, Finpiemonte e Fondazione Torino Wireless.

Ad oggi ha favorito la nascita di oltre 220 imprese, che hanno ottenuto capitale di rischio per circa 58 milioni di Euro e generato circa 2000 posti di lavoro e un giro d’affari di oltre 124 milioni di Euro nel 2016.

I3P offre alle startup spazi attrezzati, consulenza strategica e specialistica, e continue opportunità di contatto con investitori e clienti corporate.

In I3P possono accedere studenti, dottorandi, ricercatori, docenti del Politecnico di Torino o degli enti pubblici di ricerca, oltre che imprenditori o esterni interessati a sviluppare una startup innovativa con validata potenzialità di crescita. I settori di attività delle startup variano dall’ICT al Cleantech, dal Medtech all’Industrial, dall’Elettronica e automazione al digitale e al Social Innovation.

Nel 2011, I3P ha lanciato TreataBit, un percorso di incubazione dedicato ai progetti digitali rivolti al mercato consumer, quali portali di e-commerce, siti di social network, applicazioni web e mobile. Ad oggi Treatabit ha supportato oltre 330 idee d’impresa, di cui più di 190 progetti sono online e 120 sono diventate impresa.

Promotore di importanti iniziative per il trasferimento tecnologico, l’incubazione e la crescita di impresa, l’attività di I3P si inquadra nelle strategie globali del territorio piemontese volte a sostenere la ricerca, l’innovazione tecnologica, l’innovazione sociale e la nuova imprenditoria.

Nel 2014 I3P si è classificato al 5° posto in Europa e al 15° al mondo nel ranking UBI Index (University Business Incubator) la classifica annuale degli incubatori universitari che ha preso in esame 300 incubatori di 67 paesi, valutandone l’attrattività e la creazione di valore per l’ecosistema e per i clienti.

Maggiori informazioni: www.i3p.it

Comments are closed.