LAVORO – Pizzaiolo: Confesercenti Vicenza apre un corso a...

CRISI – Calo reddito: Adiconsum, non bastano detrazioni di...

3 febbraio 2014 Comments (0) News

ARTIGIANATO – Emilia Romagna: un calo dell’attività più contenuto nel terzo trimestre 2013

In Emilia-Romagna, nel terzo trimestre 2013, nel settore artigianato, la produzione e scesa del 3,2 per cento, e il fatturato, valutato prezzi correnti, del 2,9 per cento, ma il bilancio, pur negativo, e meno pesante rispetto ai mesi precedenti. Questa indicazione emerge dall’indagine sulla congiuntura dell’artigianato realizzata in collaborazione tra Camere di commercio, Unioncamere Emilia-Romagna e Unioncamere.

La flessione della produzione e stata meno pesante di quella del 4,0 per cento riferita al trimestre precedente, ma gli ordini acquisiti si sono ridotti del 4,5 per cento. La riduzione e piu contenuta rispetto a quella riferita all’artigianto manifatturiero nazionale (-4,0 per cento), ma sensibilmente piu ampia di quella relativa al complesso della produzione industriale regionale (-1,8 per cento).

La tendenza degli ordini e pero piu negativa rispetto a fatturato e produzione: cio non depone a favore di un’evoluzione positiva nel breve termine. Le poche imprese con accesso ai mercati esteri peraltro hanno tratto ampio beneficio. Ci sono dati che inducono a riflessione e cautela: se il fatturato estero e salito del 3,2 per cento, va considerato pero che gli ordini da Paesi stranieri non sono aumentati piu dello 0,7 per cento.

Il profilo complessivamente negativo del settore si e associato ad una nuova riduzione della consistenza delle imprese artigiane manifatturiere. A fine 2013 quelle attive erano 30.525, 878 in meno rispetto all’analogo periodo dello scorso anno (-2,8 per cento).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.