SALUTE – Caso Stamina: Movimento Vite Sospese, ottavo giorno...

GOVERNO – Integrazione: Kyenge, a novembre piano nazionale d’azione...

31 luglio 2013 Comments (0) News

AMBIENTE – Rifiuti: a fuoco l’inceneritore di Cremona

Un incendio e divampato nell’area dell’inceneritore di via San Rocco a Cremona e i vigili del fuoco sono immediatamente intervenuti per domare le fiamme: la zona e stata prontamente transennata e il rogo e stato circoscritto. La situazione e tornata alla normalita nel giro di un paio d’ore. Lo ha reso noto l’Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma – GCR spiegando in una comunicato che le fiamme si sono sviluppate tra i rifiuti stoccati, destinati ad alimentare l’inceneritore: pochi i dubbi sull’origine delle fiamme: autocombustione, generata dall’alta temperatura.

Dopo aver appreso della notizia dell’incendio Alessia Manfredini e Caterina Ruggeri, del Partito Democratico, hanno depositato un’interrogazione: “Ora ci vuole chiarezza sullo stato dell’inceneritore. Chiediamo le cause dell’incendio, il numero di episodi che hanno causato l’interruzione dell’attivita di incenerimento dei rifiuti dell’impianto nel 2012 e nel corso del 2013; di avere copia delle comunicazioni trasmesse al Comune di dati anomali registrati dal Sistema di monitoraggio in continuo) dell’impianto in ottemperanza alle prescrizioni Aia”. La documentazione richiesta dai due consiglieri del Pd deve riguardare almeno gli ultimi due anni di attivita.

“Alle ore 13.25, presso il termovalorizzatore in via Antichi Budri a Cremona la fossa di stoccaggio dei rifiuti e stata interessata da un incendio causato probabilmente da un fenomeno di autocombustione” cosi si legge nel testo inviato dalla societa che gestisce l’inceneritore, Aem, ai giornali. E ancora: “Come previsto in questi casi sono state prontamente attivate tutte le consuete procedure di sicurezza e pronto intervento. Risolutivo l’intervento dei Vigili del Fuoco di Cremona che con prontezza e diligenza hanno domato le fiamme. La struttura non ha subito danni di particolare rilievo. L’impianto proseguira a breve le usuali attivita industriali. E’ intervenuta anche l’Arpa di Cremona per eseguire i rilievi necessari in questi casi”. Insomma a Cremona il Pd non e certo gentile nei confronti dell’impianto di incenerimento. L’esatto contrario della situazione di Parma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.