UE – Diventa “a ventotto” con l’ingresso della Croazia:...

AMBIENTE – “Per un nuovo accordo Anci-Conai” le proposte...

1 luglio 2013 Comments (0) News

AMBIENTE – Lega della Terra: Richiesta al Presidente Letta di convocare con procedura d’urgenza un Consiglio dei Ministri straordinario nella Città di Pavia

Pubblichiamo qui di seguito la lettera nviata al presidente Letta, al ministro De Girolamo, ai presidenti della Commissione Agricoltura di Camera e Senato e ai deputati Gallinella e Zaccagnini membri della Commissione Agricoltura della Camera.

Preg.mo Presidente Letta,

la “Lega della Terra” e una giovane Associazione apartitica senza fini di lucro impegnata nel rilancio e nella valorizzazione dell’agricoltura italiana.

Le nostre molteplici attivita ad oggi realizzate le possiamo cosi riassumere:

-Costituzione di una Associazione di Consumatori nella citta di Roma onde poter favorire un rapporto commerciale interessante tra gli agricoltori locali, le piccole-medie industrie alimentari locali e il consumatore finale in grave difficolta economica. Per la prima volta viene creata una interazione tra l’agricoltore che ha la necessita di vendere il suo prodotto ed essere adeguatamente remunerato, tra la piccola-media industria alimentare a cui si assicura lavoro evitando l’inevitabile chiusura e tra il consumatore finale che, trovandosi in difficolta economica, puo acquistare prodotti alimentari di alta qualita non deperibili a km zero a prezzi vantaggiosi e con semplice modalita;
-Realizzazione dopo oltre novant’anni del primo Piano Agricolo Nazionale per proporre idee e proposte concrete per un forte ed organizzato rilancio del comparto agricolo (banche, giovani, imprenditoria femminile, sburocratizzazione ed informatizzazione, riduzione costi aziendali, Equitalia, green economy, mass media, GDO, consorzi agrari, Comitato Agricolo presso il Ministero delle Politiche Agricole, OGM, Principio della Localizzazione, tutela idrogeologica del territorio, PAC, Pagamenti Agricoli);
-Promozione, condivisione e sottoscrizione del Piano Agricolo Nazionale da parte di politici locali impegnati nelle varie tornate amministrative;
-Promozione via web di messaggi positivi atti a favorire un cambiamento delle errate abitudini alimentari dei consumatori;
-Promozione via web di determinati messaggi onde modificare la spesa alimentare dei consumatori italiani a sostegno del consumo di prodotti locali e quindi dell’economia locale;
-Promozioni delle iniziative “Aperitivi Km Zero” e “Cene a Km Zero” rivolte ai giovani italiani;
-Partecipazioni a incontri e a convegni, di forze politiche e non, per la diffusione del Piano Agricolo Nazionale;
-Realizzazione di banchetti informativi in fiere agroalimentari locali;
-Promozione dell’iniziativa “Costruiamo insieme il Piano Agricolo della nostra Italia”. Per la prima volta nella storia repubblicana e stato chiesto a tutto il mondo agricolo di suggerire idee e proposte concrete per definire un Piano Agricolo Nazionale da sottoporre alle forze politiche. Quel partito / movimento disposto a sottoscrivere con atto pubblico la versione definitiva del Piano agricolo Nazionale dovra poi introdurla nel proprio programma elettorale.

L’Associazione Lega della Terra ritiene che il comparto agricolo, se adeguatamente sostenuto con giusti mezzi legislativi, possa guidare la ripresa economica del Belpaese.

L’agricoltura italiana e l’unico settore economico che per le sue peculiarita strutturali puo mobilitare tutti i settori economici e, se valorizzato, puo creare occupazione per oltre 250.000 nuovi addetti e oltre 5 punti di PIL in cinque anni.

La Lega della Terra chiede a Lei Sig. Presidente di convocare con procedura d’urgenza un Consiglio dei Ministri straordinario nella Citta di Pavia a Palazzo Mezzabarba dedicato interamente all’approvazione di una riforma agricola secondo le linee indicate dal nostro Piano Agricolo Nazionale; sia dal punto di vista formale che sostanziale si darebbe un forte segnale politico di discontinuita con il passato facendo prevalere la politica “del fare” sulla politica degli annunci vuoti e privi di significato.
Sig. Presidente se davvero Lei crede nella politica al servizio della gente, se davvero Lei vuole dare fiducia ai nostri giovani rilanci con forza l’economia della nostra Italia partendo dal mondo agricolo, riconoscendo quello che noi chiamiamo il vero “Made in Italy”.

Chi crede nell’agricoltura crede nella nostra Italia.

Pavia, 30 giugno 2013

Nicola Gozzoli, vicepresidente Lega della Terra

(Fonte: informazione.it – comunicati stampa)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.