INDUSTRIA – Manutenzione: fattore strategico per le aziende, è...

UE – Ogm: gli Stati membri possono indicare motivi...

13 aprile 2011 Comments (0) News

AMBIENTE – Giornata degli alberi: Prestigiacomo, approvazione Senato è segnale positivo. Il ddl passa al vaglio della Camera

L’approvazione da parte del Senato del disegno di legge sulla valorizzazione del verde negli spazi urbani rappresenta un buon segnale per l’ambiente. Cosi il ministro Stefania Prestigiacomo ha commentato l’approvazione da parte dell’Assemblea di Palazzo Madama del ddl che ora passa al vaglio della Camera. “Gli alberi nelle nostre citta – ha affermato il ministro – hanno un grande valore sia estetico che ecologico rendendo il paesaggio urbano piu sostenibile e piu salubre. Gli alberi infatti assorbono CO2 e fanno da barriera ai rumori. L’ampio consenso riscontrato sul provvedimento da parte di tutte le forze politiche mi fa ben sperare per un sollecito varo della legge alla Camera”.

Il disegno di legge introduce la “Giornata nazionale degli alberi” che si svolgera ogni anno il 21 novembre e che sostituisce la “Festa degli Alberi”, che si celebrava in passato e che e ormai desueta. Nella “Giornata Nazionale degli Alberi” le istituzioni scolastiche cureranno, in collaborazione con i Comuni i e con il Corpo forestale dello Stato, la messa a dimora di piantine, con particolare riferimento alle varieta tradizionali dell’ambiente italiano e preferibilmente di provenienza locale. Ogni anno la Giornata nazionale degli alberi sara intitolata ad uno specifico tema di rilevante valore etico, culturale e sociale.

Inoltre il decreto punta a rendere effettivo per i Comuni l’obbligo di piantare un albero per ogni bambino nato o adottato modificando la normativa vigente e rendendola piu cogente per i sindaci. In particolare si abbreviano i tempi per la messa a dimora dell’albero portandoli da 12 mesi a 30 giorni.
Fra le altre previsioni del decreto la valorizzazione degli alberi di particolare valore storico che rappresentano un grande patrimonio per la nostra cultura e per il nostro ambiente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.