FIERE – Al Cersaie 1036 imprese della Ceramica

POLTRONE – Massimo Massini nuovo presidente Ibar

30 settembre 2009 Comments (0) News

AMBIENTE – Depurazione acque:canone indebito

Alle restituzioni provvederanno per legge i gestori del servizio

Il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo (nella foto),  ha firmato il decreto di attuazione del decreto legge “Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di  protezione dell’ambiente” convertito dalla legge n. 13/2009. Con questo provvedimento vengono stabiliti i criteri per la restituzione delle somme indebitamente versate dagli utenti per il canone di depurazione delle acque nonostante la mancanza degli impianti di depurazione o la loro inattivita temporanea.
Alle restituzioni provvederanno per legge i gestori del servizio, che tra l’altro saranno tenuti a rendere disponibili agli utenti i dati relativi alla effettiva erogazione del servizio di depurazione attraverso forme di pubblicita sia on-line che all’interno della bolletta, cosi da garantire trasparenza nelle operazioni di restituzione e informazione costante sull’impiego degli introiti tariffari nella costruzione e nel completamento degli impianti di depurazione.
Il ministro Prestigiacomo ha inoltre designato i tre componenti della Commissione nazionale per la vigilanza sulle risorse idriche (gli altri due sono designati dalla Conferenza Stato-Regioni), che subentra al Comitato per la vigilanza sull’uso delle risorse idriche (COVIRI): Roberto Passino, gia presidente del COVIRI, il consigliere Massimiliano Atelli, magistrato, e Guido Cace, gia presidente di Acegas.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.