FORMAZIONE – Master in Mkt management: a Catania....

ENERGIA – Raffinazione: Sagkia, serve azione coordinata nazionale ed...

9 novembre 2011 Comments (0) News

AMBIENTE – Alluvioni: LIpu, servono nuove politiche per il territorio. Appello ai politici

Gravissimo che in alcune Regioni, in piena emergenza territorio, si discuta di introdurre meno vincoli nel settore edilizio. Ad affermarlo il presidente della Lipu-BirdLife Italia Fulvio Mamone Capria lanciando un appello ai politici. “Chiediamo a tutte le forze politiche di assumere impegni stringenti e prioritari – ha esortato Mamone Capria – sulle norme a tutela del territorio, e di applicarli a livello regionale, ponendo fine allo scandalo del disastro idrogeologico italiano”.

“In molte Regioni, come il Lazio, e stata approvata la possibilita di ampliare i volumi delle abitazioni – ha denunciato Mamone Capria – senza tenere in alcun conto i rischi che questo comporta su un territorio gia molto cementificato come quello italiano. E in Liguria, a pochi giorni dalle disastrose alluvioni, il Consiglio regionale sarebbe addirittura impegnato, come se nulla fosse successo, a discutere di misure che renderebbero piu facili le concessioni edilizie”. Quello dell’ennesima tragedia idrogeologica e un film gia troppe volte visto e proprio per questo ancora piu brutto. Al dramma delle persone che muoiono e dell’Italia che frana, si aggiunge la beffa delle lacrime di coccodrillo di quei politici e amministratori che, passato il lutto, tornano alle proposte indecenti di permettere altri abusi, consumare altro suolo, rubare altro spazio alla natura e dunque anche alla sicurezza delle nostre stesse vite.

L’emergenza territorio presenta sfide ma anche opportunita: “Anziche coprire il territorio di nuovo cemento – prosegue il presidente Lipu – si pensi a un grande cantiere che preveda la ristrutturazione di aree metropolitane dismesse e di centri storici abbandonati, e si faciliti, con opportuni provvedimenti, l’installazione di impianti a energia rinnovabile su abitazioni private, fabbriche, edifici pubblici e parcheggi di zone appropriate. Inoltre – ha aggiunto Mamone Capria – si adottino norme che impongano sugli edifici di nuova realizzazione e su quelli fatiscenti da ristrutturare quei metodi e materiali improntati all’efficienza energetica e al rispetto dell’ambiente. Facendo cosi permetteremmo, al contempo, la difesa del territorio e la spinta,
intelligente e sostenibile, di un settore che in Italia ha grandi potenzialita”.

“In questi giorni di crisi, nei quali tutto il Paese sembra crollare a colpi di frane e alluvioni, non e forse giunto il momento di voltare pagina e dare al territorio la difesa e l’attenzione che merita? Per questo scriveremo a tutti i leader politici – ha ribadito Mamone Capria – se credono davvero in cio che dicono, pongano in cima ai loro programmi l’impegno esplicito per nuove e rigorose norme a tutela del territorio e pene altrettanto dure per chi si fa soggetto di abusi. Di questo dramma senza fine – ha concluso il presidente della Lipu – l’Italia e gli italiani davvero non ne possono piu”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.