MAFIA – Audizione Adiconsum: banche responsabili usura

TRASPORTI – Codice strada: sì del Senato ora va...

6 maggio 2010 Comments (0) Dalla home page

AMBIENTE – Rifiuti Raee: si smaltiscono uno contro uno

Dal 18 giugno chi acquista un elettrodomestico o altro materiale elettrico ed elettronico (dalla tv al phon, dal frigo al forno, dal telefonino al computer) potra consegnare gratuitamente l’apparecchiatura usata o non piu funzionante al negozio viene effettuato il nuovo acquisto: in pratica sara possibile uno scambio “uno contro uno” con i negozianti, che si assumeranno l’onere del corretto smaltimento dei vecchi elettrodomestici senza costi aggiuntivi per i cittadini. Infatti, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 4 maggio scorso del decreto ministeriale 8 marzo 2010, n. 65, e stato disciplinato il conferimento gratuito ai rivenditori nel caso di acquisto di una nuova apparecchiatura equivalente. Il decreto entrera in vigore il 19 maggio prossimo, e diventera operativo 30 giorni dopo, cioe il 18 giugno.

“Con questa misura – ha affermato il ministro Stefania Prestigiacomo – si risolvono due problemi: uno per l’ambiente ed uno per i cittadini. Infatti il decreto va incontro alle esigenze di chi deve liberarsi dei vecchi elettrodomestici e contribuisce ad evitare il fenomeno, purtroppo ancora abbastanza diffuso, dell’abbandono indiscriminato di apparecchiature non piu funzionanti, con indubbi vantaggi per la salvaguardia dell’ambiente e la riduzione dell’inquinamento. Il decreto, inoltre, garantisce procedure agevolate per l’attivita di raccolta e il trasporto dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche effettuata dai rivenditori,dai manutentori e dagli installatori autorizzati dai costruttori delle apparecchiature”.

Con questo provvedimento e stato compiuto un ulteriore passo verso il pieno recepimento della normativa comunitaria e nazionale in materia di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) ma per lo svolgimento di tali attivita e prevista, un’iscrizione semplificata all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. Inoltre, al fine di garantire l’applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale delle disposizioni del decreto, e prevista a breve l’emanazione di un’apposita delibera dell’Albo nazionale che definira la modulistica per l’iscrizione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.