FISCO – Tremonti ter: serve fascicolo giustificativi

GOVERNO – Cdm: leggi locali e regionali impugnate

16 settembre 2010 Comments (0) Approfondimenti

TURISMO – Enit: maggiore coordinamento con il Brasile

I punti di forza dell’ospitalita italiana sono legati al grande fascino del patrimonio artistico e culturale del nostro Paese, all’enogastronomia e ai legami storico-culturali che uniscono il Brasile all’Italia. Cosi il presidente dell’Enit-Agenzia, Matteo Marzotto, si e rivolto al ministro del Turismo brasiliano, Luiz Eduardo Pereira Barretto Filho, ricordando che sono circa 30 milioni i brasiliani di origine italiana. L’incontro che si e svolto tra l’Enit e l’Embratur (Istituto Brasiliano del Turismo), per favorire una migliore integrazione delle politiche di settore. Nel corso della riunione sono state gettate le basi per la definizione di un’Agenda comune che punta a un raccordo tra i due Enti su una serie di temi il primo dei quali riguarda il coordinamento dell’attivita per favorire il brand turistico di entrambi i Paesi e migliorare le opportunita di scambio.

“Garantiamo quotidianamente – ha assicurato Marzotto – il supporto all’immagine turistica dell’Italia all’estero, attraverso una pluralita di attivita finalizzate a consolidare ed ampliare la visibilita del brand Italia e dei prodotti turistici nazionali, come testimonia il successo del workshop Italia-Brasile, al quale hanno preso parte un cospicuo numero di operatori italiani e brasiliani, oltre a numerosi giornalisti”. Dal canto suo il ministro del Turismo brasiliano, ricordando che il 2011 sara l’anno dell’Italia in Brasile, ha reso noto “che e in fase di definizione un articolato programma di iniziative e manifestazioni culturali, da cui si attende un significativo incremento dei flussi turistici. L’economia brasiliana – ha detto il ministro Pereira Barretto Filho – e di nuovo in espansione e il Pil del primo trimestre 2010 e aumentato di circa il 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente” aggiungendo che “l’assegnazione dei Mondiali di Calcio nel 2014 e quella piu recente dei Giochi Olimpici nel 2016, hanno dato – ha sottolineato ancora – e daranno un forte impulso agli investimenti (pubblici e privati, domestici e stranieri) per le opere infrastrutturali e per il terziario, struttura alberghiera inclusa”.

Secondo i dati Embratur, l’Italia si posiziona al 4? posto, a livello europeo nelle preferenze dei turisti brasiliani, rispetto ai principali concorrenti e Roma, Firenze, Venezia e Milano risultano le citta piu gettonate, Sicilia, Sardegna e Campania le Regioni privilegiate. Sono stati invece, secondo l’Istat, 478.562 i turisti brasiliani che hanno visitato l’Italia nel 2008 con 1.226.481 pernottamenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>