L. STABILITA’ – Lavoro: Co.co.co, contributi più cari

SALUTE – Osteoporosi: da una ricerca dell’Osservatorio Nutrizionale Grana...

15 novembre 2011 Comments (0) News

L. STABILITA’ – Imprese: Durc online, affidamenti in house dei servizi pubblici locali e essione alle banche dei debiti della Pa

La nuova legge di Stabilita contiene numerose novita per le imprese: semplificazioni che riguardano anche le procedure per richiesta e rilascio Durc (Documento Unico di Regolarita Contributiva), nonche l’esonero dalla presentazione del certificato per la partecipazione alle gare pubbliche.

Secondo la nuova legge di Stabilita saranno le pubbliche amministrazioni interessate a richiedere il Durc entro 5 giorni dalla ricezione dell’atto per il quale e necessaria la sua acquisizione. Nelle gare pubbliche le informazioni contenute nel Durc e relative alla regolarita contributiva saranno acquisite direttamente dalle pubbliche amministrazioni, le quali dovranno occuparsi di individuare “un ufficio responsabile per tutte le attivita volte a gestire, garantire e verificare la trasmissione dei dati o l’accesso diretto agli stessi da parte delle amministrazioni procedenti”. Inoltre, in caso di lavori edili pubblici e privati il Documento Unico di Regolarita Contributiva dovra essere richiesto, inviato e archiviato solo per via telematica, sancendo quindi l’esclusivita del Durc online.

Per quanto riguarda gli affidamenti in house dei servizi pubblici locali, la legge di Stabilita 2012 abbassa a 500mila euro (invece di 900mila) la soglia oltre la quale i servizi di questo tipo potranno essere affidati a societa a capitale interamente pubblico solo mediante apposita gara, vietando la possibilita di affidare separatamente frazioni del servizio. Semplificata infine la cessione alle banche dei debiti della Pubblica Amministrazione con le aziende. Questi dovranno essere certificati da parte delle Regioni e degli enti locali entro il termine di 60 giorni dalla richiesta delle imprese, perche queste ultime possano recuperare il credito vantato grazie all’intervento di banche o altri intermediari finanziari, che non potranno piu ostacolare la cessione dei crediti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>